Gli anni ’50 in quattro intramontabili icone di stile

I nostri hairstyle prendono forma dall’incontro tra innovazione e amore per la tradizione. Uno dei periodi che da sempre per noi è fonte di ispirazione sono i favolosi anni ’50.

I Fifties sono l’ultimo decennio dell’epoca d’oro hollywoodiana prima del dominio indiscusso della televisione. Sono gli anni dell’ottimismo, della rinascita economica successiva alla seconda guerra mondiale. In questo panorama fanno la loro comparsa icone femminili portatrici di questa ritrovata sicurezza e speranza per il futuro.

Marilyn Monroe

La sex symbol per eccellenza del decennio, “si narra abbia provato almeno nove sfumature prima di ottenere quel «Biondo Marylin» che poi passò alla storia”. Così Norma Jane Mortenson (suo nome di battesimo), su consiglio dell’agenzia di modeling, rinunciò ai ricci color castano rossiccio per un taglio corto, ondulato, e sorprendentemente chiaro.

Grace Kelly

Per la musa di Hitchcock invece, emblematico è il biondo freddo della sua chioma. “Una gradazione di colore netta che si sposava benissimo con il suo incarnato luminoso” tornata di tendenza lo scorso anno.

Sophia Loren

L’attrice italiana dalle origini romane invece, “è legata a uno stile tradizionale e tipicamente italiano con occhi dalle ciglia molto folte e dalla forma allungata e il volto ovale spesso valorizzato dal make up effetto sculpting”. I suoi inconfondibili raccolti vaporosi  e cotonati sono stati imitati dalle celebrities nelle più svariate occasioni mondane.

Audrey Hepburn

In opposto alle cosiddette “maggiorate” mostrate sino ad ora, minuta e magrissima, fu apprezzata da tutti per la sua semplicità e limpidezza. I suoi capelli sono stati oggetto di rivoluzioni drastiche un film dopo l’altro, ma “suo grande vanto è sempre stata la frangetta, corta, piena e sfilata”.

 

Ti aspettiamo nel nostro salone per dar luce alla diva che è in te!

[fonti: vanityfair.itvanityfair.itvanityfair.itmarieclaire.it]

Caricamento