Primavera 2018: dacci un taglio…scalato!

I tagli scalati si riconoscono dalle diverse lunghezze fra le ciocche: le più corte servono per dare movimento, le più lunghe per non creare degli stacchi troppo netti  svuotando e sacrificando il volume.

PERCHÈ SCEGLIERE UN TAGLIO SCALATO?

Adatte a qualsiasi lunghezza, le scalature donano in un attimo movimento, volume e dinamicità alle chiome. Anche la colorazione assume un valore fondamentale per questa tipologia di taglio ed è in grado di sottolineare la stratificazione delle ciocche e i diversi livelli. Le scalature possono essere più o meno accentuate a seconda del taglio e della corposità del capello restituendo così un’immagine dal sapore più rock o seducente.

LUNGHI, MEDI O CORTI?

Le scalature sono fantastiche non soltanto per i capelli lunghi, ma anche su medi o corti inclusi i popolarissimi bob e i pixie cut. La loro caratteristica più interessante tuttavia resta l’incredibile adattabilità a qualsiasi forma del viso. La frangia scalata rispetto a quella più classica e piena acquista più forza e carattere se leggermente scalata, oltre ad una notevole leggerezza e praticità.

I RISULTATI

Per i capelli lunghi l’effetto può essere il cosiddetto shag (dall’inglese, capelli arruffati), il taglio scalato e spettinato dal sapore grunge che spopolava già negli anni Settanta fra le ragazze del rock tra cui Patti Smith. Nel caso abbiate capelli ricci o mossi, la chioma diventerà ancora più voluminosa e stile anni ottanta, ai medi, le scalature doneranno il tanto amato effetto wavy (ondulato), molto di tendenza nelle ultime stagioni.

 

Venite a trovarci, il nostro staff vi aspetta per trovare la soluzione perfetta per ognuna di voi!

 

 

[Fonti: Donna_Moderna]

Caricamento